Fleur Jaeggy – Vincitrice della XII Edizione del Premio Tomasi


3) Fleur Jaeggy (foto di Gisèle Freund)È Fleur Jaeggy, la vincitrice della dodicesima edizione del Premio Letterario Internazionale Giuseppe Tomasi di Lampedusa. La scrittrice, nata in Svizzera ma residente in Italia, si aggiudica il riconoscimento con l’opera dal titolo Sono il fratello di XX (Adelphi).

BIOGRAFIA – Dopo aver trascorso gli anni dell’infanzia e dell’adolescenza in vari collegi svizzeri, negli anni sessanta, Fleur Jaeggy si trasferisce a Roma. Qui diventa intima amica della scrittrice austriaca Ingeborg Bachmann e conosce alcuni tra i maggiori scrittori dell’epoca come Thomas Bernhard.

Dal 1968 vive a Milano, ed inizia la sua collaborazione con la casa editrice Adelphi. Il successo arriva con I beati anni del castigo, premio Bagutta 1990. All’attività di narratrice affianca quella di traduttrice e saggista. Traduce Marcel Schwob, Thomas de Quincey, Robert Schumann e scrive su John Keats e Robert Walser. I suoi romanzi sono tradotti in diciotto lingue.

Scrive, inoltre, per il teatro: Un tram che si chiama Tallulah è stato presentato nel 1975 al Festival dei Due Mondi di Spoleto (per la regia di Giorgio Marini) e nel 1984 a Lugano al Teatro La Maschera, per la regia di Alberto Canetta.

In musica, ha collaborato ai testi per Franco Battiato usando spesso lo pseudonimo di Carlotta Wieck.

1980 – Patriots – Franco Battiato – autrice del testo de Le aquile;
1983 – Orizzonti perduti – Franco Battiato – coautrice del testo di Tramonto occidentale;
1988 – Fisiognomica – Franco Battiato – autrice del testo de L’oceano di silenzio
1988 – Fisiognomica (edizione spagnola) – Franco Battiato – autrice del testo de L’oceano di silenzio;
1991 – Come un cammello in una grondaia – Franco Battiato – coautrice del testo di Come un cammello in una grondaia;
1993 – Caffè de la Paix – Franco Battiato – autrice del testo di Atlantide;
1996 – L’imboscata – Franco Battiato – voce recitante e coautrice del testo di Splendide previsioni;
1997 – La emboscada (edizione spagnola de L’imboscata) – Franco Battiato – coautrice del testo di Espléndidas previsiones;
1998 – Gommalacca – Franco Battiato – voce recitante e autrice del testo di E.Shackleton;
1999 – Fleurs – Franco Battiato – autrice del testo di Ghost track;
2001 – Ferro battuto – Franco Battiato – voce recitante e autrice del testo di Öde;
2001 – Hierro forjado (edizione spagnola di Ferro battuto) – Franco Battiato – voce recitante eautrice del testo di Öde;
2004 – Dieci stratagemmi – Franco Battiato – autrice del testo de Il sogno;
2014 – Joe Patti’s experimental group – Franco Battiato – autrice del testo di Le voci si faranno presenze e L’isola Elefante;

Singoli:

1993 – Atlantide – Franco Battiato – autrice del testo;
1996 – Splendide previsioni – Franco Battiato – autrice del testo
Nel 2003 il Times Literary Supplement assegna all’opera Proleterka il titolo di libro dell’anno.Attualmente Fleur Jaeggy è sposata con lo scrittore ed editore Roberto Calasso, nel 2014 pubblica il suo nuovo libro, Sono il fratello di XX edito da Adelphi e nel 2015 si aggiudica la dodicesima edizione del Premio Letterario Internazionale Giuseppe Tomasi di Lampedusa.

54ac78a4d8dbb6dfe65a95f72aeede69_w600_h_mw_mh_cs_cx_cy-1Sono il fratello di XX – A un certo punto di questi racconti si parla di una «calma violenta» – e subito si riconosce il timbro e il passo di una scrittrice per cui l’ossimoro è come l’aria che respira, quasi un segno di riconoscimento, fin dal titolo del suo romanzo più famoso, I beati anni del castigo. Del quale Iosif Brodskij scrisse: «Durata della lettura: circa quattro ore. Durata del ricordo, come per l’au­trice, il resto della vita». Non diverso l’ef­fetto di queste storie, talvolta di una brevità lancinante, talvolta dense come un romanzo. Mescolando all’estro fantastico frammenti di ricordi e apparizioni, amalgamati in uno stile dove domina quello che gli etologi chiamano Übersprung, «di­versione»: quello scarto laterale, apparentemente fuori contesto, che è un segreto ancora insondato del comportamento. E, come si mostra qui, della letteratura

 

 

 

Social tagging: > > > > >

Leave a Reply